Amministrazione trasparente

Nella Sezione amministrazione trasparente sono pubblicati i dati e le informazioni previste dal Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”, revisionato e semplificato dal Decreto legislativo n. 97 del 25.05.2016 “Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell'articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”.

Documentazione pubblicata secondo quanto disposto dagli artt. 10 e 12  del d.lgs n. 33/2013 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusioni di informazioni da parte della pubbliche amministrazioni. La pubblicazione tiene conto della Delibera ANAC n. 777 del 24 novembre 2021 recante “proposte di semplificazione per l’applicazione della normativa anticorruzione e trasparenza agli ordini professionali”

Piani per la prevenzione, corruzione e trasparenza 

Whisteblowing

Con l’espressione “Whistleblower” si fa riferimento al dipendente di un’Amministrazione che segnala violazioni o irregolarità commesse ai danni dell’interesse pubblico agli organi legittimati ad intervenire. La segnalazione, whistleblowing, nelle intenzioni del legislatore è una manifestazione di senso civico attraverso cui il whistleblower contribuisce all’emersione ed alla prevenzione dei rischi e di situazioni pregiudizievoli per l’Amministrazione di appartenenza. La finalità primaria della segnalazione è quella di portare all’attenzione del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza i possibili rischi di irregolarità o di episodi di corruzione di cui si è venuti a conoscenza: la segnalazione prima di tutto è uno strumento di prevenzione che, se sufficientemente circostanziata e completa, potrà essere verificata in tempi brevi e portare ad un intervento tempestivo.

Il Collegio Nazionale dei Maestri di sci si è dotato di regolamento specifico volto rimuovere i fattori che possono ostacolare o disincentivare il ricorso all’istituto (ad esempio dubbi e incertezze circa la procedura da seguire, ovvero timori di ritorsioni o discriminazioni). Il regolamento disciplina quindi le modalità di segnalazione di condotte illecite di cui il segnalante sia venuto direttamente a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro, accadute all’interno dell’amministrazione o comunque relative ad essa. Tale processo rientra fra le attività di prevenzione della corruzione previste dal Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione.

Per accedere al sistema di segnalazione utilizzare il seguente link e seguire la procedura:

https://collegioregionalemaestriscidelpiemonte.whistleblowing.it/

FONTI NORMATIVE

Direttiva (UE) 2019/1937 del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 ottobre 2019 riguardante la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’Unione;
Decreto legislativo 10 marzo 2023, n. 24 recante «Attuazione della direttiva (UE) 2019/1937 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2019, riguardante la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell'Unione e recante disposizioni riguardanti la protezione delle persone che segnalano violazioni delle disposizioni normative nazionali

   Piano Triennale prevenzione, corruzione e trasparenza triennio 2022/2024

   Nomina del Responsabile prevenzione e corruzione

   ANAGRAFICA

   PIANO TRIENNALE

    Regolamento Whisterblowing in attuazione del d.lgs. 10 marzo 2023, n. 24

Documentazione pubblicata secondo quanto disposto dagli artt. 10 e 12  del d.lgs n. 33/2013 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffiusioni di informazioni da parte della pubbliche amministrazioni. La pubblicazione tiene conto della Delibera ANAC n. 777 del 24 novembre 2021 recante “proposte di semplificazione per l’applicazione della normativa anticorruzione e trasparenza agli ordini professionali”

Normativa specifica di settore (si fa riferimento alla sezione "Normativa" del sito

- Legge 8 marzo 1991, n. 81  - Legge-quadro per la professione di maestro di sci 
- Legge Regionale 23 novembre 1992, n. 50 e s.m.i
- Regolamento del Collegio regionale Maestri sci del Piemonte
- Codice di deontologia Professionale;
- Legge Regionale 26 gennaio 2009, n. 2 recante Norme in matria di sicurezza nella pratica degli sport invernali


Documentazione pubblicata secondo quanto disposto all'art. 13 del d.lgs n. 33/2013 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffiusioni di informazioni da parte della pubbliche amministrazioni. La pubblicazione tiene conto della Delibera ANAC n. 777 del 24 novembre 2021 recante “proposte di semplificazione per l’applicazione della normativa anticorruzione e trasparenza agli ordini professionali”

Sono organi dell'Ente, previsti dallo Regolamento:

- l’Assemblea;
- il Consiglio Direttivo; 
- il Presidente;
- i/il Vicepresidente/i;
- il tesoriere;
- il segretario;
- i revisori dei conti

Il Presidente è eletto dal Consiglio direttivo, dura in carica quattro anni ed è rieleggibile alla scadenza delmandato, rappresenta legalmente il Collegio, dà esecuzione alle direttive degli organi sociali, compiendo tutti gli attidi ordinaria e straordinaria amministrazione.

Il Vicepresidente o i Vicepresidenti, nominati dal Consiglio direttivo, sostituiscono in tutte le funzioni il Presidente in caso di sua assenza o di impedimento.

L’Assemblea dei maestri è composta da tutti gli iscritti all’Albo, alla stessa sono assegnati i seguenti compiti:

  1. eleggere il Consiglio direttivo;
  2. approvare annualmente il bilancio del Collegio;
  3. eleggere i membri del Collegio nazionale dei maestri di sci;
  4. adottare i regolamenti relativi al funzionamento del Collegio, su proposta del Consiglio direttivo;
  5. pronunciarsi su ogni questione che venga sottoposta dal Consiglio direttivo o sulla quale una pronuncia dell'assemblea venga richiesta da almeno un quinto dei componenti.

 Il Consiglio direttivo è composto dal Presidente e da 10 membri, allo stesso sono assegnati i seguenti compiti: 

  1. svolgere tutte le funzioni concernenti le iscrizioni e la tenuta degli Albi professionali;
  2. vigilare sull'esercizio della professione;
  3. applicare le sanzioni disciplinari;
  4. collaborare con le competenti autorità regionali;
  5. stabilire la misura del contributo a carico degli iscritti all'Albo;
  6. svolgere ogni altra azione diretta a tutelare gli interessi degli iscritti;
  7. stabilire le caratteristiche e le modalità d'uso del distintivo di riconoscimento e della divisa di maestro di sci;

 I Revisori dei conti sono tre e vengono eletti dall’Assemblea

Il delegato al Collegio nazionale maestri di sci, eletto dall'Assemblea ai sensi dell’art. 15 legge 14 agosto 1991, n. 81

Segreteria: Sig.ra Agnese Bergesio e Sig.ra Giulia Paradiso


Nell'attuale consigliatura, quadriennio 2022/2026 le cariche sono ricoperte da:

- Presidente: Pier Paolo Ballare'
- Vicepresidenti: Sabina Matheoud e Franco Capra
- Tesoriere:  Simona Bonavita (dimissionaria)
- Segretario: Emanuela Bortolotti
- Revisori: Valentina Moggio, Marco Baldin e Luciano Mastromauro
- Consiglio Direttivo: Franco Capra, Pier Paolo Ballarè, Marco Vottero, Simona Bonavita, Emanuela Bortolotti, Sabina Matheoud, Danilo Desderi (Fondo), Guido Salassa (Snowboard), Ernesto Robbi, Paolo      Mosconi, Gianpiero Orleoni

Dati di contatto:

Sede Sociale: Via P. Petrocchi, 6/a - 10121 Torino

Tel. 011/5619261
Orari centralino:
- lunedì, martedì, mercoledì, giovedi, venerdì dalle 10:00 alle 12:00

E-mail: info@maestridiscipiemonte.it
PEC: collegio@pec.maestridiscipiemonte.it

Orario invernale apertura uffici al pubblico (da ottobre a marzo)
- da lunedì a venerdì dalle 15:30 alle 17:30

Orario estivo apertura uffici al pubblico (da aprile a settembre)
- da lunedì a giovedì dalle 15:30 alle 17:30


Documentazione pubblicata secondo quanto disposto all'art. 15 co. 1 e 2 del d.lgs n. 33/2013 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffiusioni di informazioni da parte della pubbliche amministrazioni. La pubblicazione tiene conto della Delibera ANAC n. 777 del 24 novembre 2021 recante “proposte di semplificazione per l’applicazione della normativa anticorruzione e trasparenza agli ordini professionali”

- SEZIONE aggiornata al 10/06/2024

   Conferimenti incarichi professionali Aggiornato al 10/06/2024

   CV - Avvocato Daniele Mazzoleni

   CV - Massimo Alpe

   CV - Michele Russo

   CV - Dott. Luciano Mastromauro

   CV - Avv.Michela Cristiano

   CV - Dott. Marco Baldin

   CV - Dott.ssa Moggio Valentina

Documentazione pubblicata secondo quanto disposto dal d.lgs n. 33/2013 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffiusioni di informazioni da parte della pubbliche amministrazioni. La pubblicazione tiene conto della Delibera ANAC n. 777 del 24 novembre 2021 recante “proposte di semplificazione per l’applicazione della normativa anticorruzione e trasparenza agli ordini professionali”

- Incarichi amministrativi di vertice - Il Collegio Regionale Maestri di sci non ha in corso incarichi di questa tipologia;
- Dirigenti - Il Collegio Regionale Maestri di sci non ha in pianta organica personale con la qualifica di dirigente;
- Dotazione organica:  Il personale del Collegio, si compone di n. 2 dipendenti a tempo indeterminato, delle quali una con contratto part-time, i dipendenti dell'Ente effettuano principalmente attività di segreteria e di contabilità

In questa sezione sono pubblicati i bandi di concorso del Collegio, ai sensi dell'art. 19, del D.lgs. n. 33 del 14/03/2013, (così come modificato dall'art. 18 del D.lgs 97/2016)

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 43° corso Aspiranti maestri sci alpino

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 16° corso Aspiranti maestri di snowboard

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 42° corso Aspiranti maestri sci alpino

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 41° corso Aspiranti maestri sci alpino

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 40° corso Aspiranti maestri sci alpino

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 39° corso Aspiranti maestri sci alpino

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 38° corso Aspiranti maestri sci alpino

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 37° corso Aspiranti maestri sci alpino

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 36° corso Aspiranti maestri sci alpino

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 35° corso Aspiranti maestri sci alpino

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 34° corso Aspiranti maestri sci alpino

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 15° corso Aspiranti maestri di snowboard

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 14° corso Aspiranti maestri di snowboard

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 13° corso Aspiranti maestri di snowboard

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 12° corso Aspiranti maestri di snowboard

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 11° corso Aspiranti maestri di snowboard

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 10° corso Aspiranti maestri di snowboard

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 9° corso Aspiranti maestri di snowboard

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 8° corso Aspiranti maestri di snowboard

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 7° corso Aspiranti maestri di snowboard

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 24° corso Aspiranti maestri di sci di fondo

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 23° corso Aspiranti maestri di sci di fondo

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 22° corso Aspiranti maestri di sci di fondo

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 21° corso Aspiranti maestri di sci di fondo

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 20° corso Aspiranti maestri di sci di fondo

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 19° corso Aspiranti maestri di sci di fondo

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 18° corso Aspiranti maestri di sci di fondo

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 44° corso Aspiranti maestri sci alpino

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 17° corso Aspiranti maestri di snowboard

   REPERIMENTO APRIPISTA PER PROVA FORMATIVA COMUNE - CTT 22-23 GENNAIO 2024

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 45° corso Aspiranti maestri sci alpino

   Bando di selezione tecnica per l'accesso al 18° corso Aspiranti maestri snowboard

Ai sensi di quanto previsto dall'art. 2, comma 2-bis del decreto legge 31.08.2013, n. 101, gli ordini e i collegi professionali non sono tenuti a mappare il ciclo della gestione delle performance

Il Collegio Regionale dei maestri di sci del Piemonte in relazione alle proprie funzioni adotta atti di tipo generale ovvero riconducibili alle funzione di cui alla Legge 08 marzo 1991, n. 81 e alla Legge Regionale 23 novembre 1992, n. 50 e s.m.i.

Documentazione pubblicata secondo quanto disposto all'artt. 26 e 27 del d.lgs n. 33/2013 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffiusioni di informazioni da parte della pubbliche amministrazioni. La pubblicazione tiene conto della Delibera ANAC n. 777 del 24 novembre 2021 recante “proposte di semplificazione per l’applicazione della normativa anticorruzione e trasparenza agli ordini professionali”

- Per il 2022 non sono stati deliberati atti di concessione di sovvenzione, contributo, sussidi e attribuzione di vantaggi economici a favore di persone fisiche e/o enti pubblici

Documentazione pubblicata secondo quanto disposto all'art. 29 co. 1 del d.lgs n. 33/2013 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffiusioni di informazioni da parte della pubbliche amministrazioni. La pubblicazione tiene conto della Delibera ANAC n. 777 del 24 novembre 2021 recante “proposte di semplificazione per l’applicazione della normativa anticorruzione e trasparenza agli ordini professionali”


   Bilancio esercizio 2020/2021

   Relazione dei Revisori dei conti al bilancio 2020/2021

   Relazione dei Revisori dei conti al bilancio 2021/2022

   Bilancio esercizio 2019/2020

   Relazione dei Revisori dei conti al bilancio 2019/2020

   Bilancio esercizio 2018/2019

   Relazione dei Revisori dei conti al bilancio 2018/2019

   Bilancio esercizio 2021/2022

   Relazione dei Revisori dei conti al bilancio 2021/2022

   Bilancio esercizio 2022/2023

   Relazione dei Revisori dei conti al bilancio 2022/2023

Documentazione pubblicata secondo quanto disposto all'art. 30 del d.lgs n. 33/2013 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffiusioni di informazioni da parte della pubbliche amministrazioni. La pubblicazione tiene conto della Delibera ANAC n. 777 del 24 novembre 2021 recante “proposte di semplificazione per l’applicazione della normativa anticorruzione e trasparenza agli ordini professionali”

Patrimonio immobiliare

- Il Collegio Regionale dei maestri di sci del Piemonte non dispone di immobili in proprietà;

Canoni di locazione o affitto

- Sede sociale: Via Petrocchi, 6/a Torino - Canone annuo di affitto locali euro 8.400,00 (quota con AMSAO in proporzione al numero soci e numero iscritti Albo)

Documentazione pubblicata secondo quanto disposto all'art. 31 del d.lgs n. 33/2013 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffiusioni di informazioni da parte della pubbliche amministrazioni. La pubblicazione tiene conto della Delibera ANAC n. 777 del 24 novembre 2021 recante “proposte di semplificazione per l’applicazione della normativa anticorruzione e trasparenza agli ordini professionali”.

   Attestazione dell'OIV o di altra struttura analoga nell'assolvimento degli obblighi di pubblicazione ai sensi della Delibera ANAC n. 201 del 13 aprile 2022

   ALLEGATO 1.1

   ALLEGATO 3

   Nota ANAC

   Valutazione sull’assolvimento degli obblighi di pubblicazione di cui alla delibera ANAC n. 203 del 17 maggio 2023

Il Collegio Regionale maestri di sci del Piemonte è soggetto alla seguente normativa:

- Esigibilità IVA: S (sistema del cd "split payment" o scissione dei pagamenti) - Riferimento normativo - art. 17-ter del Dpr n. 633/1972


Il Collegio Regionale maestri di sci del Piemonte provvede al pagamento in base ai termini indicati nelle fatture ricevute ovvero stabiliti nei contratti sottoscritti o nei singoli accordi commerciali.

Dati Bancari
Banca INTESA SANPAOLO
IBAN. IT94N0306909606100000115888

Nell'anno 2023 e nel primo trimestre 2024 i pagamenti sono stati in linea con la previsione


Obbligo di pubblicazione escluso dalla Deleibera ANAC n.777 del 24 novembre 2021 - Rif. punto 1 lett. a)

Obbligo di pubblicazione escluso dalla Deleibera ANAC n.777 del 24 novembre 2021 - Rif. punto 1 lett. a)

Obbligo di pubblicazione escluso dalla Deleibera ANAC n.777 del 24 novembre 2021 - Rif. punto 1 lett. a)

Accesso agli atti ed accesso civico

Il Collegio Regionale Maestri di sci del Piemonte dà attuazione alle norme in materia di accesso agli atti e documenti amministrativi di cui alla legge n. 241 del 1990 nonché a quelli oggetto di accesso civico secondo le indicazioni che di seguito vengono riportate.

Accesso agli atti secondo le modalità, i tempi ed i termini di cui alla legge 241 del 1990

L’accesso agli atti e documenti amministrativi si concretizza nel potere/diritto degli interessati di richiedere, di prendere visione ed, eventualmente, ottenere copia dei documenti amministrativi (ai sensi dell’art. 22 della legge 241/90) ’’al fine di assicurare la trasparenza dell’attività amministrativa e di favorirne lo svolgimento imparziale è riconosciuto a chiunque vi abbia interesse diretto, concreto e attuale per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti il diritto di accesso ai documenti amministrativi’’.

Ai sensi dell’art. 22 della legge 241/90 con modifica e integrazione della legge 15/2005 è considerato documento amministrativo ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni o non relativi ad uno specifico procedimento, detenuti da una pubblica amministrazione e concernenti attività di pubblico interesse. 

E’ possibile invocare l’accesso agli atti di cui alla legge 241/90:

  • per ottenere copia o visionare un atto amministrativo (circolare interna, regolamento, ecc.);

  • per avere, in generale, un pronunciamento formale da parte di una Pubblica Amministrazione fondamentale per poter conoscere i motivi che hanno indotto l’amministrazione a prendere un provvedimento, verificarli ed eventualmente smentirli;

  • sollecitare una risposta da parte dell’amministrazione;

  • acquisire informazioni relative ad un procedimento amministrativo;

  • conoscere i presupposti, le ragioni giuridiche che hanno determinato la decisione dell’amministrazione;

  • conoscere i criteri di gestione delle pratiche. E’ molto importante, ad esempio, per sapere a che punto della lista d’attesa si trovi l’interessato, i criteri utilizzati per la gestione della lista stessa e quando si ritiene potrà essere convocato per l’erogazione della prestazione richiesta.

Sono previste due modalità di accesso (ex DPR 352/92):

  • accesso informale

Si esercita mediante richiesta all’ufficio dell’amministrazione competente a formare l’atto conclusivo del procedimento o che lo deterrà stabilmente. Il Collegio Regionale Maestri di sci del Piemonte al fine di facilitare i rapporti con i cittadini, e quindi l’accesso, indica nel proprio indirizzo di posta elettronica istituzionale info@maestridiscipiemonte.it  lo strumento per richiedere l'accesso, in tal senso detto recapito fungerà da Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP).

  • accesso formale

L’istanza di accesso può essere avanzata inviandola tramite raccomdandata A/R oppure PEC collegio@pec.maestridiscipiemonte.it alla sede amministrativa del Collegio Regionale Maestri di sci del Piemonte in Via P. Petrocchi, 6/a 10121 Torino  oppure inviandola alla e-mail istituzionale in uso all’ufficio Protocollo. 

Il diritto di accesso agli atti può essere esercitato da tutti i soggetti che dimostrino di avere un ’’interesse giuridicamente rilevante" nei confronti dell’atto oggetto del diritto di accesso.

Il Collegio Regionale Maestri di sci del Piemonte, per ciascun tipo di procedimento, evaderà la richiesta entro il termine cui esso deve concludersi e laddove non sia specificamente regolamentato ovvero diversamente previsto da atto interno, entro il termine di giorni 90 (novanta).

I termini sono calcolati a partire dal momento in cui l’ufficio competente ha ricevuto la domanda (in caso di raccomandata A/R dal giorno in cui ha firmato per avvenuta ricezione). Qualora l’istanza di accesso non sia inviata all’ufficio competente, sarà questo stesso a dover trasmettere la domanda al soggetto giusto. Di questa trasmissione è data comunque comunicazione all’interessato (cfr. DPR 352/92 art 4 comma 3).

Trovano applicazione, per quanto compatibili con l’attività amministrativa realizzata dal Collegio Regionale Maestri di sci del Piemontei, le disposizioni rilevanti di cui alla legge 241 del 1990.

Accesso civico

L’art. 5 del d.lgs. 33/2013, modificato dall’art. 6 del d.lgs. 97/2016, riconosce a chiunque:

a) il diritto di richiedere documenti, informazioni o dati per i quali è prevista la pubblicazione obbligatoria, nei casi in cui gli stessi non siano stati pubblicati nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito web istituzionale (accesso civico “semplice”);

b) il diritto di accedere ai dati e ai documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione ai sensi del d.lgs. 33/2013, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall'articolo 5-bis (accesso civico “generalizzato”).

Per quanto riguarda gli obblighi di pubblicazione normativamente previsti, il legislatore ha confermato l’istituto dell’accesso civico volto ad ottenere la corretta pubblicazione dei dati rilevanti ex lege, da pubblicare all’interno della sezione “Amministrazione trasparente”.

L’istanza va presentata ai sensi dell'art. 5, comma 3,
a) all'ufficio che detiene i dati, le informazioni o i documenti;
b) all'Ufficio relazioni con il pubblico;
c) ad altro ufficio indicato dall'amministrazione nella sezione "Amministrazione trasparente" del sito istituzionale;
d) al responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, ove l'istanza abbia a oggetto dati, informazioni o documenti oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi del presente decreto.

Come esercitare il diritto nell'ambito del Collegio

La richiesta è gratuita, non deve essere motivata e può essere presentata tramite posta elettronica al Responsabile dell’accesso civico del Collegio (segreteria) mediante l’utilizzo del modulo appositamente predisposto e rinvenibile nell’apposita area del sito web istituzionale dedicata all’accesso civico.

Si consiglia, qualora la richiesta avvenga tramite posta elettronica certificata, di indicare nell'oggetto della mail le parole "ACCESSO CIVICO".

Il Responsabile per l’accesso civico provvede entro 30 giorni a pubblicare nel sito istituzionale del Collegio il documento, l’informazione o il dato richiesto. Contestualmente, comunica al richiedente l’avvenuta pubblicazione, indicando il relativo collegamento. Se, invece, quanto richiesto risulti già pubblicato, ne dà comunicazione al richiedente indicando il relativo collegamento ipertestuale.
L’indirizzo al quale inoltrare la richiesta è: info@maestridiscipiemonte.it 

   Modulo per l'accesso civico

Collegio Regionale dei Maestri di sci del Piemonte con sede legale in Via Petrocchi 6/A - 10121 Torino. Tel: 011 5619261 - Fax: 011 5162975, E-mail: info@maestridiscipiemonte.it, in qualità di titolare del trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 196/2003 e successive modifiche – Codice in materia di protezione dei dati personali (“Codice Privacy”) – e del Regolamento UE 679/2016 – Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (“GDPR” o “RGDP”) (d’ora in avanti Codice Privacy e GDPR sono collettivamente indicati come “Normativa Applicabile”) riconosce l’importanza della protezione dei dati personali e considera la sua tutela uno degli obiettivi della propria attività. Prima di comunicare qualsiasi dato personale, ti invitiamo a leggere con attenzione la presente privacy policy (“Privacy Policy”), poiché contiene informazioni importanti sulla tutela dei dati personali e sulle misure di sicurezza adottate per garantirne la riservatezza nel pieno rispetto della Normativa Applicabile. La presente Privacy Policy, inoltre: si intende resa solo per il sito www.maestridiscipiemonte.it, mentre non si applica ad altri siti web eventualmente consultati tramite link esterni; è da intendersi quale Informativa resa ai sensi dell’art. 13 Regolamento UE 2016/679 a coloro che interagiscono con il Sito.

Il trattamento dei tuoi dati personali sarà improntato ai principi di liceità, correttezza, trasparenza, limitazione delle finalità e della conservazione, minimizzazione dei dati, esattezza, integrità e riservatezza. I tuoi dati personali verranno pertanto trattati in accordo alle disposizioni legislative della Normativa Applicabile e degli obblighi di riservatezza ivi previsti.

INDICE
Di seguito l’indice della presente Privacy Policy così che tu possa facilmente trovare le informazioni inerenti al trattamento dei tuoi dati personali.

  1. TITOLARE E RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI (DPO)
  2. I DATI PERSONALI OGGETTO DI TRATTAMENTO
    1. Dati di navigazione
    2. Dati forniti volontariamente
    3. Cookie e tecnologie affini
  3. FINALITÀ, BASE GIURIDICA E NATURA OBBLIGATORIA O FACOLTATIVA DEL TRATTAMENTO
  4. DESTINATARI
  5. TRASFERIMENTI
  6. CONSERVAZIONE DEI DATI
  7. I TUOI DIRITTI
  8. MODIFICHE

1. TITOLARE E RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI (DPO)

Con riferimento alla Normativa Applicabile si comunica che il Titolare del Trattamento è il Collegio Regionale Maestri di Sci del Piemonte, i cui dati sono riportati sul sito internet nella Home Page e/o in altre pagine web del medesimo. Il Titolare ha nominato un Responsabile della protezione dei dati personali (DPO): Avv. Cristiano Michela, c.michela@avvocatipacchiana.com, cristianomichela@pec.ordineavvocatitorino.it

2. I DATI PERSONALI OGGETTO DI TRATTAMENTO

Per “Dati Personali” si intende qualsiasi informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile con particolare riferimento a un identificativo come il nome, un numero di identificazione, dati relativi all’ubicazione, un identificativo online o a uno o più elementi caratteristici della sua identità fisica, fisiologica, psichica, economica, culturale o sociale. I Dati Personali raccolti dal Sito sono i seguenti:

a. Dati di navigazione

I sistemi informatici del Sito raccolgono alcuni Dati Personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a te, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificarti. Tra questi ci sono gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei dispositivi utilizzati per connetterti al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al tuo sistema operativo e ambiente informatico. Questi dati vengono utilizzati al fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento; per permettere – vista l’architettura dei sistemi utilizzati – la corretta erogazione delle varie funzionalità da te richieste, per ragioni di sicurezza e di accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito o di terzi, in ogni caso tali dati sono conservati dal Titolare del sito per il periodo strettamente necessario e comunque in conformità alle vigenti disposizioni normative in materia.

b. Cookie e tecnologie affini

Il Collegio Regionale dei Maestri di Sci del Piemonte, in qualità di Titolare del trattamento, non raccoglie Dati Personali attraverso cookies. Maggiori informazioni sull’uso dei cookie e tecnologie affini sono disponibili qui.

3. FINALITA’, BASE GIURIDICA E NATURA OBBLIGATORIA O FACOLTATIVA DEL TRATTAMENTO

I Dati Personali che fornisci attraverso il Sito saranno trattati per le seguenti finalità:

  1. finalità inerenti l’esecuzione di un contratto di cui sei parte o all’esecuzione di misure precontrattuali adottate su tua richiesta (es: richiesta di contatto tramite il modulo Contatti o e-mail, registrazione al servizio newsletter, ecc.);
  2. finalità di ricerche/analisi statistiche su dati aggregati o anonimi, senza dunque possibilità di identificare l’utente, volti a misurare il funzionamento del Sito, misurare il traffico e valutare usabilità e interesse;
  3. finalità relative all’adempimento di un obbligo legale al quale il Titolare del trattamento e` soggetto;
  4. finalità necessarie ad accertare, esercitare o difendere un diritto in sede giudiziaria o ogniqualvolta le autorità giurisdizionali esercitino le loro funzioni giurisdizionali.

La base legale del trattamento di Dati Personali per le finalità di cui al punto a) è l’erogazione di un servizio o il riscontro ad una richiesta che non richiedono il consenso ai sensi della Normativa Applicabile.

La finalità di cui al punto b) non comporta il trattamento di Dati Personali, mentre la finalità di cui ai punti c) e d) rappresentano un trattamento legittimo di Dati Personali ai sensi della Normativa Applicabile. Il conferimento dei tuoi Dati Personali per la finalità sopra elencate è facoltativo, ma il loro eventuale mancato conferimento potrebbe rendere impossibile riscontrare una tua richiesta o adempiere ad un obbligo legale a cui il Titolare del trattamento è soggetto.

4. MODALITA’

  1. Strumenti e logiche. In relazione alle finalità sopra richiamate, il trattamento avviene mediante strumenti manuali, informatici e telematici con logiche strettamente correlate alle finalità suddette e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi e con l’impegno da parte Vostra di comunicarci sollecitamente eventuali correzioni, modificazione ed aggiornamenti. Detto trattamento potrà essere effettuato per conto del Titolare del Trattamento per le finalità e con le modalità sopra descritte e nel rispetto di criteri idonei a garantire sicurezza e riservatezza, da società, studi, enti e collaboratori esterni nominati Responsabili e solamente per quanto attiene ai trattamenti da loro effettuati.
  2. Categorie particolari di dati. Nessuno dei vostri dati personali presso il Titolare del Trattamento sono riconducibili alla definizione di “Categorie particolari di dati” dell’art. 9 del Regolamento UE 2016/679. Nel caso ci fossero da Voi trasmessi dati di tale genere, in mancanza di un vostro esplicito consenso scritto sarà nostra cura cancellarli immediatamente.

5.DESTINATARI

I tuoi Dati Personali potranno essere condivisi, per le finalità specificate al punto 3, con:

  1. soggetti necessari per l’erogazione dei servizi offerti dal Sito, tra cui a titolo esemplificativo l’invio di e-mail e l’analisi del funzionamento del Sito che agiscono tipicamente in qualità di responsabili del trattamento ai sensi dell’art. 28 Regolamento UE 2016/679;
  2. persone autorizzate ed istruite al trattamento dei Dati Personali ai sensi dell’art. 29 Regolamento UE 2016/679 e che si siano impegnate alla riservatezza o abbiano un adeguato obbligo legale di riservatezza; (a. e b. sono collettivamente “Destinatari”);
  3. autorità giurisdizionali nell’esercizio delle loro funzioni

6. TRASFERIMENTI

Alcuni dei tuoi Dati Personali sono trasferiti a Destinatari che si potrebbero trovare al di fuori dello Spazio Economico Europeo. Il titolare del trattamento assicura che il trattamento elettronico e cartaceo dei tuoi Dati Personali da parte dei Destinatari avviene nel rispetto della Normativa Applicabile. Invero, i trasferimenti si basano alternativamente su una decisione di adeguatezza o sulle Standard Model Clauses approvate dalla Commissione Europea. Maggiori informazioni e copia di questi accordi sono reperibili presso il DPO.

7. CONSERVAZIONE DEI DATI

I tuoi Dati Personali verranno trattati per il tempo strettamente necessario a raggiungere gli scopi indicati al punto 3. A titolo esemplificativo, il Titolare del trattamento tratterà i Dati Personali per il servizio newsletter fino a quando non deciderai di disiscriverti dal servizio. Fatto salvo quanto sopra, i tuoi Dati Personali verranno trattati dal Titolare fino al tempo permesso dalla legge Italiana a tutela dei propri interessi (Art. 2947(1)(3) c.c.). Maggiori informazioni in merito al periodo di conservazione dei Dati Personali e ai criteri utilizzati per determinare tale periodo possono essere richieste scrivendo a info@maestridiscipiemonte.it

8. I TUOI DIRITTI

Nei limiti della Normativa Applicabile, hai il diritto di chiedere in qualsiasi momento l’accesso ai tuoi Dati Personali, la rettifica o la cancellazione degli stessi o di opporti al loro trattamento, la limitazione del trattamento nonché di ottenere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati che ti riguardano. Le richieste vanno rivolte via e-mail all’indirizzo: info@maestridiscipiemonte.it Ai sensi della Normativa Applicabile, hai in ogni caso il diritto di proporre reclamo all’autorità di controllo competente (Garante per la Protezione dei Dati Personali) qualora ritenessi che il trattamento dei tuoi Dati Personali sia contrario alla normativa vigente.

9. MODIFICHE

La presente Privacy Policy è in vigore dal 25/05/2018. Il titolare del trattamento si riserva di modificarne o semplicemente aggiornarne il contenuto, in parte o completamente, anche a causa di variazioni della Normativa Applicabile. ti informerà di tali variazioni non appena verranno introdotte e saranno vincolanti non appena pubblicate sul Sito. Ti invitiamo quindi a visitare con regolarità questa sezione per prendere cognizione della più recente ed aggiornata versione della Privacy Policy in modo che tu sia sempre aggiornato sui dati raccolti e sulle modalità e finalità di trattamento.






Discipline